Bici Elettrica - Migliori Modelli, Guida Acquisto, Confronto Prezzi

Bici Elettrica

I Migliori Modelli → Guida all'Acquisto → Confronto Prezzi

Quale Bici Elettrica Comprare? La nostra classifica di marzo 2019.

Guida all'acquisto - Bici Elettrica

Guida all'Acquisto

Quale tipologia scegliere di
Bici Elettrica?

Offerte del Giorno sui modelli di Bici Elettrica

Oggi in Offerta

Offerte del Giorno su 3 modelli di
Bici Elettrica

Migliori Bici Elettriche Pieghevoli

Queste sono le migliori bici elettriche pieghevoli e compatte che abbiamo confrontato e classificato per fascia di prezzo. Questi tre modelli sono l’ideale per essere trasportate ovunque e per chi lavora in città.

1. Prima Classificata

82%

punteggio

NCM Paris


NCM Paris
Le Migliori Offerte Online
Dimensione ruote20″
Motore (W)250
Batteria (V)36
Autonomia in Km40 – 100
Livelli di assistenza6
Frenia disco Tektro
CambioShimano
Peso (Kg)25

2. Seconda Classificata

76%

punteggio

BIWBIK Book 200


BIWBIK Book 200
Le Migliori Offerte Online
Dimensione cerchi20″
Motore (W)250
Batteria (V)36
Autonomia in Km35 – 65
Livelli di assistenza3
FreniV-Brake
CambioShimano
Peso (Kg)24

3. Terza Classificata

71%

punteggio

i-Bike i-Fold Easy


i-Bike i-Fold Easy
Le Migliori Offerte Online
Dimensione cerchi20″
Motore (W)200
Batteria (V)25,2
Autonomia in Km20
Livelli di assistenza1
FreniV-Brake
Cambiosingolo
Peso (Kg)22

Migliori Bici Elettriche da Città e Trekking

Se vi muovete spesso nel traffico urbano, queste sono le migliori bici elettriche da città che abbiamo selezionato e classificato per prezzo. I primi due modelli sono particolarmente consigliati anche per gli amanti del trekking.

1. Migliore di Fascia Alta

85%

punteggio

NCM Milano Max


NCM Milano Max
Le Migliori Offerte Online
Dimensione cerchi28″
Motore (W)250
Coppia max. (Nm)80
Batteria (V)36
Autonomia in Km60 – 100
Livelli di assistenza5
Freni (ant. / post.)a disco / a rulli
CambioShimano

2. Migliore Qualità Prezzo

82%

punteggio

NCM Milano


NCM Milano
Le Migliori Offerte Online
Dimensione cerchi26″
Motore (W)250
Coppia max. (Nm)55
Batteria (V)48
Autonomia in Km40 – 130
Livelli di assistenza6
Freni (ant. / post.)a disco
CambioShimano

3. Migliore Economica

78%

punteggio

NCM Munich


NCM Munich
Le Migliori Offerte Online
NCM Munich Bicicletta elettrica da città, 250W, Batteria 36V 13Ah 468Wh (26" Bianco)
Dimensione cerchi26″
Motore (W)250
Coppia max. (Nm)32
Batteria (V)36
Autonomia in Km50 – 70
Livelli di assistenza6
Freni (ant. / post.)a disco
CambioShimano

Migliori MTB Elettriche Qualità Prezzo

Di seguito trovate le migliori Mountain Bike elettriche qualità prezzo che abbiamo selezionato e messo a confronto. Questi tre modelli sono consigliati per chi ama divertirsi nel fuoristrada in percorsi sterrati e scoscesi.

1. Migliore di Fascia Alta

90%

punteggio

Whistle B-Rush Plus S


Whistle B-Rush Plus S
Le Migliori Offerte Online
Dimensione cerchi27,5″
Motore (W)250
Coppia max. (Nm)75
Batteria (V)36
Autonomia in Km75 – 215
Livelli di assistenza4
Freni (ant. / post.)a disco
CambioShimano

2. Migliore di Fascia Media

86%

punteggio

Atala B-Cross CX 500


Atala B-Cross CX 500
Le Migliori Offerte Online
Atala E-Bike B-CROSS CX 500 27.5+'' 9-V taglia 46 Bosch CX 500Wh Purion 2018 (eMTB Hardtail) / E-Bike B-CROSS CX 500 27.5+'' 9-S size 46 Bosch CX 500Wh Purion 2018 (eMTB Hardtail)
Dimensione cerchi27,5″
Motore (W)250
Coppia max. (Nm)75
Batteria (V)36
Autonomia in Km75 – 215
Livelli di assistenza4
Freni (ant. / post.)a disco
CambioShimano

3. Migliore Economica

78%

punteggio

NCM Moscow


NCM Moscow
Le Migliori Offerte Online
Dimensione cerchi27,5″
Motore (W)250
Coppia max. (Nm)55
Batteria (V)48
Autonomia in Km40 – 120
Livelli di assistenza6
Freni (ant. / post.)a disco
CambioShimano

Migliori Fat Bike Elettriche Qualità Prezzo

Queste sono le migliori Fat Bike elettriche con il miglior rapporto qualità / prezzo che abbiamo messo a confrontato per voi. Questi sono i tre modelli ideali per divertirsi su qualsiasi fondo stradale, compresi sabbia e neve.

1. Prima Classificata

88%

punteggio

LANKELEISI T750Plus


LANKELEISI T750Plus
Le Migliori Offerte Online
Dimensione cerchi26
Motore (W)1000
Batteria (V)48
Autonomia in Km30 – 90
Livelli di assistenza5
Freni (ant. / post.)a disco idraulici
CambioShimano
Peso (Kg)28,5

2. Seconda Classificata

86%

punteggio

Rich Bit RT-022


Rich Bit RT-022
Le Migliori Offerte Online
Dimensione cerchi26
Motore (W)1000
Batteria (V)48
Autonomia in Km50 – 65
Livelli di assistenza7
Freni (ant. / post.)a disco
CambioShimano
Peso (Kg)29

3. Terza Classificata

83%

punteggio

Argento Elephant


Argento Elephant
Le Migliori Offerte Online
Dimensione cerchi26
Motore (W)250
Batteria (V)36
Autonomia in Kmfino a 80
Livelli di assistenza5
Freni (ant. / post.)a disco
CambioShimano
Peso (Kg)26

Bici Elettriche in Offerta OGGI su Amazon

Scopri la lista delle Migliori Offerte attive Oggi su Amazon per alcuni modelli di Bici Elettrica. Le Offerte possono variare ogni giorno, quindi ti consigliamo di approfittarne subito, prima che scadano.

Guida all'Acquisto

Leggi la nostra Guida all'Acquisto e scopri tutto quello che devi sapere prima di acquistare un modello di Bici Elettrica.

Quando e Come Scegliere una Bici Elettrica?

La bici elettrica sta avendo un grande successo in questi ultimi anni; è una soluzione ecologica per muoversi in città, fare lunghe scampagnate, affrontare salite proibitive o muoversi in mezzo alla natura, pur non possedendo gambe e fisico di un atleta professionista. Il mondo delle due ruote a pedale è già di per sé estremamente vario, ma con la diffusione crescente delle biciclette elettriche, è diventato un vero e proprio caos di marche e modelli. Scegliere una bicicletta elettrica adeguata alle proprie esigenze è alquanto difficile, perciò, con la nostra guida su come scegliere una biciclette elettrica, cercheremo di fare un po’ di chiarezza sulle principali tipologie in commercio e le caratteristiche tecniche da tenere bene in considerazione, visto che si tratta di una spesa importante.

1. Come funziona una Bici Elettrica?


Prima di analizzare le varie tipologie in commercio, è bene avere giusto un’idea di come funziona una bicicletta elettrica. La bici elettrica normalmente viene definita a pedalata assistita o e-bike e presenta una struttura del tutto simile ad una bicicletta normale (anche detta muscolare).

In buona sostanza si possono trovare modelli da città, per il fuoristrada o da corsa. La differenza sostanziale è il montaggio di una batteria agli ioni di litio e di un piccolo motore elettrico situato principalmente nella zona del movimento centrale (corona anteriore a cui sono collegate pedivelle e pedali). L’installazione di questi componenti aggiuntivi comporta delle modifiche più o meno accentuate alla struttura, soprattutto per integrare la batteria.

Il motore elettrico genera una forza che fa muovere autonomamente i pedali andandosi a sommare a quella impressa dal ciclista, provocando un notevole incremento di velocità e riducendo la fatica.

Per legge nei paesi dell’Unione Europea, una e-bike deve avere un motore elettrico con potenza inferiore a 250 W e può raggiungere una velocità massima di 25 km/h. Superato tale limite, il motore deve escludersi automaticamente e al ciclista non resta che iniziare a pedalare con la sola forza delle gambe.

Quindi, quando si decide di acquistare una bicicletta elettrica, consigliamo seriamente di controllare con attenzione le specifiche tecniche in modo da non incappare in pesanti sanzioni.

2. Tipi di Bici Elettriche


La scelta di una e-bike deve essere fatta esclusivamente pensando all’utilizzo previsto. Il concetto è abbastanza chiaro in quanto una bicicletta, anche normale, ha caratteristiche molto diverse se deve essere impiegata solo per muoversi in città, su terreni accidentati oppure su asfalto per lunghi percorsi.

Come vedremo nei paragrafi successivi, il prezzo è suscettibile ad innumerevoli variazioni a seconda della qualità dei componenti montati: batteria, materiale del telaio (alluminio, acciaio o carbonio) e relativo peso, tipologia del cambio e dall’eventuale presenza di ammortizzatori e freni a disco.

A. E-bike da Passeggio

Questo modello è una bicicletta a pedalata assistita da utilizzare solamente in città o per fare delle belle passeggiate sfruttando, dove possibile, le piste ciclabili. In commercio c’è solo l’imbarazzo della scelta, con modelli espressamente studiati per donne e dotati di cestello in perfetto stile Graziella oppure da uomo con portapacchi posteriore per fissare la sacca della palestra, uno zainetto o una borsa da ufficio.

Sono caratterizzate dall’avere uno stile classico e spesso vintage con prezzi che partono, per prodotti entry level, dai 500/600 euro. Per l’acquisto di una bici elettrica da città di buon livello, con adeguata autonomia e una soddisfacente qualità di componenti e telaio, è necessario mettere in conto cifre superiori ai 1000 euro.

B. Bici Elettrica Pieghevole

Questa particolare tipologia è caratterizzata da dimensioni compatte e dalla possibilità di piegare il telaio e il canotto dello sterzo in modo da ridurre al minimo gli ingombri. È una soluzione ideale per chi desidera un mezzo di trasporto ecologico ed economico per andare al lavoro e riporlo in garage o direttamente in casa senza difficoltà.

Si possono trovare modelli con mono rapporto e ruote di piccole dimensioni oppure biciclette di taglia normale con cambio a più velocità e doppio ammortizzatore. Anche in questo caso c’è solo da scegliere in base alle proprie esigenze.

C. Mountain Bike (o MTB) Elettrica

Anche una classica MTB può essere acquistata in versione elettrica. In questo caso è necessario, per prima cosa, scegliere le caratteristiche della bicicletta indipendentemente dalla presenza della pedalata assistita. Quindi decidere tra telaio in alluminio o carbonio e tra sistema con mono ammortizzatore sulla forcella anteriore (front) oppure doppio anche in zona posteriore.

Altri particolari da considerare sono le dimensioni delle ruote e il tipo di trasmissione. In base a questi dati si sceglierà un modello di MTB con pedalata assistita valutando potenza e autonomia della batteria.

I prezzi partono da 500 euro a salire. I modelli top di gamma delle principali case costruttrici come Cannondale, Trek e Specialized (solo per citare i marchi più famosi) superano abbondantemente anche i 6000 euro.

D. Bici da Corsa Elettrica

Negli ultimi tempi hanno avuto un grosso sviluppo anche le biciclette da corsa con pedalata assistita. Sono mezzi che fanno drizzare i capelli ai puristi delle due ruote, ma in realtà trovano un gran numero di appassionati.

Dal punto di vista estetico e strutturale sono identiche a delle biciclette normali, ma dotate di motorini elettrici di ultima generazione minuscoli ed estremamente silenziosi. Anche le batterie hanno dimensioni sempre più ridotte e sono nascoste perfettamente nel tubo obliquo.

Case costruttrici come Bianchi, Cipollini e Pinarello hanno già messo a catalogo un modello di bici da corsa elettrica con prezzi compresi tra 3 e 5000 euro. Si possono trovare anche bici da corsa elettriche più economiche di marche sconosciute, che offrono qualità tecniche ed estetiche nettamente inferiori. Tutto sta alle proprie esigenze e al budget a disposizione.

3. Il Motore Elettrico: potenza e posizione


Passiamo ora ad analizzare il componente principale di una bicicletta elettrica, ovvero il motore e la sua posizione, cercando di capire in che modo possa offrire le prestazioni migliori durante la pedalata.

A. Tipo di Motore Elettrico

Abbiamo visto come la potenza non possa per legge superare i 250 W, quindi la scelta è quanto mai obbligata anche perché è raro trovare valori inferiori. Discorso diverso sulla tecnologia costruttiva che può essere brushed o brushless.

I primi sono motori cosiddetti a spazzole: sistema ormai completamente superato visto l’elevato peso e l’eccessivo ingombro.

I motori senza spazzole sono la scelta tecnica di riferimento con dimensioni che diventano di anno in anno sempre più minuscole.

B. Posizione del Motore Elettrico

Anche la posizione del motore è importante. Le soluzioni possibili prevedono il montaggio su: mozzo della ruota anteriore, posteriore o direttamente sul movimento centrale.

I primi due metodi riguardano solamente modelli economici e di vecchia concezione. Una e-bike di qualità non può che montare il motore elettrico sul mozzo della trasmissione. Scelta costruttiva che permette una migliore trazione, facilità di guida e non interferisce con il montaggio delle ruote. L’installazione può essere fatta anche in un secondo momento su biciclette dotate di adeguata predisposizione nella struttura del telaio.

4. La Batteria: capacità, autonomia e posizione


La batteria è un componente fondamentale per la scelta di una e-bike ed incide in modo significativo su prestazioni e prezzo. I modelli economici possono montare accumulatori al nichel-idruro di metallo (Ni-MH), mentre biciclette di buon livello sono equipaggiate solo con batterie agli ioni di litio. I fattori da valutare sono: capacità, autonomia e posizionamento.

A. Capacità

Il dato è indicato in Wh e rappresenta l’energia che la batteria è in grado di fornire al motore elettrico. Un accumulatore con buone prestazioni deve avere una capacità di almeno 450 Wh.

B. Autonomia

Questo valore è puramente indicativo. Ogni costruttore propone un’autonomia espressa nel numero massimo di chilometri che dovremmo essere in grado di percorre con un’intera carica. In realtà entrano in gioco innumerevoli fattori che fanno diminuire drasticamente tale valore quali: peso del ciclista, pendenza media del percorso, velocità di percorrenza, tipologia del terreno e livello di assistenza richiesto. In linea di massima, i modelli di fascia medio/alta offrono una durata compresa tra 70/90 km, mentre sotto i 50 km è un valore da ritenere basso.

C. Posizionamento

La posizione ideale della batteria è in zona triangolo del telaio ed in particolare sul tubo obliquo. È la soluzione che permette di ottenere la migliore distribuzione del peso senza provocare pericolosi sbilanciamenti. Nelle bici da corsa di ultima generazione, la batteria è inserita internamente al tubo.

5. Sensori di Rilevamento e Livelli di Assistenza


Una e-bike è dotata di due diversi sensori per poter funzionare correttamente: sensore di pedalata e sensore di sforzo, vediamoli nel dettaglio e soprattutto a cosa servono i livelli di assistenza.

A. Sensore di Pedalata

È il sensore che gestisce accensione e spegnimento del motore elettrico in base al livello di assistenza impostato. In pratica permette al ciclista di lasciarsi trasportare compiendo un minimo sforzo fisico e lasciando l’incombenza della pedalata tutta al motore.

B. Sensore di sforzo

Rileva la pressione che il conducente imprime sui pedali, provocando l’immediato arresto del motore se non avverte nessuna forza applicata. Assicura una pedalata più naturale facendo in modo che il ciclista eserciti sempre almeno un minimo sforzo fisico, seppur molto leggero.

C. Livelli di Assistenza

Mediamente sono compresi tra 3 e 5. Maggiore possibilità di scelta implica poter decidere diversi valori di spinta che vogliamo ricevere dal motore. Le bici elettriche più prestazionali offrono più di 5 livelli di assistenza.

6. Il telaio: materiale e taglia


Il telaio è un componente fondamentale soprattutto per biciclette da corsa e MTB, solitamente utilizzate per uscite lunghe ed impegnative. Il peso è la discriminante che fa la differenza su prestazioni e prezzo.

A. Il Materiale del Telaio

Il materiale di riferimento è il carbonio che unisce leggerezza, rigidità e resistenza. Una valida alternativa è l’alluminio con un basso peso specifico e costi più contenuti. L’acciaio è il materiale impiegato per prodotti entry level: senza dubbio resistente ma molto pesante.

B. Scegliere la Taglia Giusta

Da non dimenticare la scelta della taglia del telaio in base all’altezza e peso del ciclista. Acquistando prodotti professionali sarà scrupolo del venditore prendere tutte le misure del caso per provvedere ad eseguire una corretta messa in sella.

7. Forcella e Ammortizzatori


Sono componenti montati esclusivamente sulle MTB e su molte city bike. La loro funzione è attutire i colpi dovuti alle asperità che si incontrano sul terreno. Indispensabile la loro presenza su una mountain bike per ovvi motivi ma, viste le condizioni delle nostre strade, anche su una bicicletta a pedalata assistita da città.

8. Il Cambio delle Marce


La tipologia del cambio è correlata al tipo di bicicletta e all’uso previsto. Un modello da corsa avrà il classico cambio con doppia corona anteriore e un pacco pignoni posteriore più o meno numeroso raggiungendo anche 22 rapporti di velocità.

Le bici top di gamma sono dotate di cambio elettronico senza la presenza dei classici fili metallici. Stesso discorso per le MTB, anche se molti costruttori adottano la soluzione di un’unica corona anteriore aumentando il numero e le dimensioni di quelle posteriori.

Per una city bike è possibile sia scegliere il doppio deragliatore anteriore / posteriore oppure modelli più economici con un solo rapporto.

9. I Freni: le varie tipologie


Per quanto riguarda il sistema frenante di una biciclette elettrica e non, troviamo differenti tipolgie, tra cui:

  • Freni a tamburo: rappresentano il sistema più obsoleto ed è presente solo sui modelli molto economici.
  • Freni V-brake: è il classico freno con pattini in gomma che vanno ad agire direttamente sul profilo del cerchione. Questo metodo garantisce una frenata sicura e richiede poca manutenzione. È la scelta più utilizzata su tutte le biciclette tranne che le MTB.
  • Freni a disco: sono nati un po’ di anni fa per rispondere alle esigenze di maggior frenata richieste dalle mountain bike. Successivamente hanno cominciato a comparire anche sulle biciclette da corsa ma senza riscuotere particolare successo, tanto che la maggior parte dei professionisti su strada non li utilizza. La frenata è senza dubbio di ottimo livello sfruttando la pressione del circuito idraulico ma richiedono una certa manutenzione.

10. Computer di Bordo


In una e-bike che si rispetti non può mancare un adeguato computer di bordo o ciclocomputer. Oltre a fornire le classiche informazioni (velocità, km percorsi, media oraria, ecc.), offre il dato fondamentale della percentuale di carica della batteria e permette di impostare il livello di assistenza e la potenza erogata dal motore. In base al costo si possono avere modelli dotati di GPS, connettività Bluetooth e app per la connessione con lo smartphone.

Ultimi modelli Recensiti

Qui sotto trovate gli ultimi modelli di Bici Elettrica che abbiamo recensito. Per vedere la lista completa di tutti i modelli che abbiamo confrontato, clicca sul seguente link
Bici Elettrica | tutti i modelli

Domande e Risposte | Sceltaideale.it

Ti Serve Aiuto?

Non sai ancora quale modello di Bici Elettrica comprare? Se hai bisogno di aiuto per capire quale tipologia acquistare, puoi registrarti al nostro servizio di Domande e Risposte, lo staff di ✓sceltaideale.it ti aiuterà gratuitamente a scegliere il modello più adatto per le tue esigenze.

↑ Torna Su

al Menù Iniziale

↑ Torna Su

alle Offerte Amazon

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
sceltaideale.it
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type