Seleziona una pagina
Miglior Frigorifero 2019

Miglior Frigorifero 2019

I Migliori Modelli → Guida all'Acquisto → Confronto Prezzi

Quale Frigorifero Comprare? Ecco la Classifica di Giugno 2019.

Guida all'acquisto - Frigorifero

Guida all'Acquisto

Quale tipologia scegliere di
Frigorifero?

Offerte del Giorno su alcuni modelli di Frigorifero

Oggi in Offerta

Offerte del Giorno su 3 modelli di
Frigorifero

Migliori Frigoriferi Monoporta

Questi sono i migliori 3 frigoriferi monoporta che abbiamo recensito e messo a confronto nella nostra classifica. I frigoriferi monoporta sono particolarmente consigliati per cucine molto piccole o famiglie poco numerose.

1. Migliore di Fascia Alta

2. Migliore Qualità Prezzo

3. Migliore Economico

Migliori Frigoriferi Doppia Porta

Questi sono i migliori 3 frigoriferi doppia porta che abbiamo recensito e messo a confronto nella nostra classifica. I frigoriferi doppia porta sono simili ai frigoriferi monoporta ma sono dotati anche di un piccolo congelatore.

1. Migliore di Fascia Alta

2. Migliore Qualità Prezzo

3. Migliore Economico

Migliori Frigoriferi Combinati

Questi sono i migliori 3 frigoriferi combinati che abbiamo recensito e messo a confronto nella nostra classifica. I frigoriferi combinati dispongono di un congelatore nella parte inferiore e sono solitamente piuttosto capienti.

1. Migliore di Fascia Alta

2. Migliore Qualità Prezzo

3. Migliore Economico

Migliori Frigoriferi Side by Side

Questi sono i migliori 3 frigoriferi side by side che abbiamo recensito e messo a confronto. I frigoriferi side by side (o frigoriferi all’americana) hanno grandi dimensioni e sono consigliati per famiglie molto numerose.

1. Migliore di Fascia Alta

2. Migliore Qualità Prezzo

3. Migliore Economico

Le Migliori 3 Offerte di OGGI su Amazon

Questi sono i 3 modelli di Frigorifero con il Migliore Sconto di OGGI su Amazon. Le Offerte possono variare ogni giorno, quindi approfittane prima che scadano.

Frigorifero | Guida all'Acquisto

Come scegliere il giusto modello di Frigorifero? In questa guida all'acquisto, vi aiuteremo a capire quali caratteristiche deve avere un buon modello di Frigorifero e le principali differenze tra le varie tipologie.

1. Frigorifero da Incasso o a Libera Installazione?


Per essere precisi, il termine “frigorifero” indicherebbe un apparecchio adatto solo alla conservazione di cibi freschi e quindi privo di congelatore. Nella realtà, la maggior parte dei frigoriferi sono provvisti anche del vano per surgelare e si dovrebbero chiamare “frigocongelatori“.

Sono diverse le categorie in cui suddividere questa tipologia di grandi elettrodomestici. Una prima divisione può essere fatta in base al tipo di posizionamento, distinguendo tra frigoriferi a libera installazione e ad incasso. La scelta dipende esclusivamente dagli spazi disponibili e da come è strutturata la cucina.

A. Frigorifero da Incasso

Solitamente un modello incassato è più piccolo e viene posizionato all’interno di una nicchia, per una perfetta integrazione con l’arredamento della cucina. Il problema è la mancanza di sfogo per il calore generato che incide purtroppo sulla longevità dell’apparecchio.

B. Frigorifero a Libera Installazione

Se non si hanno problemi di spazio, la soluzione del frigorifero a libera installazione è senza dubbio quella migliore. Otteniamo il vantaggio della massima dispersione di calore e possiamo scegliere un modello con volumi di carico adeguati alle nostre necessità.

2. Tipi di Frigorifero in base alle Porte


Un ulteriore classificazione può essere fatta in base al numero di porte, dividendo i frigoriferi tra modelli monoporta e due porte.

A. Frigoriferi Monoporta

Facile intuire come questi tipi di frigoriferi siano elettrodomestici caratterizzati dalla presenza di un’unica porta. Possono essere dotati o meno del vano congelatore che sarà separato e accessibile tramite un ulteriore sportello interno. Ciò implica che l’utente, ogni volta che desidera accedere al congelatore, deve aprire tutto il frigorifero, causando così un innalzamento della temperatura e facendo entrare aria calda dall’esterno.

Altro limite è dato dalla bassa classe di congelamento (argomento di cui parleremo fra poco) che non permette di congelare cibi freschi ma solo di conservare i surgelati.

Infine, i frigoriferi monoporta sono modelli con costi decisamente convenienti, volumi contenuti e rappresentano la soluzione ideale quando si devono fare i conti con spazi ridotti all’osso e budget economico a propria disposizione.

B. Frigoriferi a due Porte

Si tratta di modelli con caratteristiche del tutto simili alla precedente tipologia. La differenza sostanziale è nel vano congelatore che risulta completamente separato e dotato di una propria porta esterna. In questo caso, per accedere ai cibi congelati non è più necessario aprire tutto il frigorifero, evitando così l’innalzamento della temperatura e inutili sprechi di energia.

Il limite dei frigoriferi a due porte rimane la limitata capacità (soprattutto del freezer) che li rende adatti per famiglie poco numerose, composte da due o tre persone e che non fanno grande uso di cibi congelati.

C. Frigoriferi Combinati

Anche questo modello presenta due porte esterne per separare il reparto cibi freschi dai surgelati. Il congelatore è solitamente posizionato nella parte inferiore ed ha una capienza decisamente superiore rispetto alle precedenti categorie. Il vano freezer è infatti dotato di tre scompartimenti.

Il frigorifero combinato si può ritenere la categoria più popolare, che offre la miglior versatilità d’uso mantenendo dimensioni ancora sufficientemente compatte ma offrendo una capienza adeguata anche per famiglie numerose.

D. Frigoriferi Americani o Side by Side

Sono in assoluto i modelli con la più alta capienza e quindi caratterizzati da dimensioni piuttosto importanti. Possono essere dotati di due o addirittura quattro sportelli. Sono i frigoriferi che abitualmente si vedono nelle cucine durante film o serie televisive americane: enormi cassoni con altissima capacità di entrambi i vani e adatti per nuclei familiari molto numerosi. Ovviamente è necessario avere anche una cucina con grande spazio a disposizione.

Senza dubbio offrono la massima comodità e praticità d’uso con la presenza di tutti gli optional che si possano desiderare, come la macchina per il ghiaccio o per l’erogazione dell’acqua fredda.

3. Termostato e Compressore


Vediamo ora come funziona un frigorifero per capire quali sono i componenti più importanti che determinano la generazione e regolazione dell’aria fredda. La diffusione del freddo e il suo controllo all’interno di tutto il frigorifero, sono aspetti fondamentali per avere la garanzia di un buon funzionamento. Compressore e termostato sono i due componenti più importanti da valutare prima di un eventuale acquisto.

A. Termostato

Nei frigoriferi entry level è rappresentato dalla classica rotella che si posiziona su diversi livelli a seconda delle necessità. Si tratta di un controllo della temperatura completamente manuale che ormai è presente solo in frigoriferi particolarmente economici.

In modelli di fascia medio/alta invece, la regolazione avviene elettronicamentetramite un pannello esterno. La temperatura può inoltre essere regolata e impostata separatamente per il vano cibi freschi e per il congelatore.

B. Compressore

Il compressore può essere definito come il motore del frigorifero. L’unico aspetto da conoscere è la possibilità di trovare in commercio apparecchi dotati di due compressori che vengono definiti “frigoriferi bimotore“.

In pratica si ha la totale indipendenza e autonomia tra congelatore e zona cibi freschi. Il maggior vantaggio è che in caso di guasto, per esempio del frigorifero, si potrà continuare ad utilizzare il congelatore.

Il problema di questi frigoriferi riguarda tuttavia i consumi molto alti che rappresentano il principale motivo per il quale è molto raro trovare modelli a doppio compressore.

4. Sistema di Raffreddamento


Una volta appreso quali sono i componenti principali che si occupano di generare aria fredda all’interno del frigo, vediamo ora quali sono le tecnologie principali che utilizzano i frigoriferi per far circolare e distribuire l’aria fredda al proprio interno. Da questo punto di vista possiamo avere tre categorie:

  • Frigorifero statico;
  • Frigorifero ventilato;
  • Frigorifero No Frost.

A. Frigorifero Statico

È un metodo ancora oggi molto diffuso e che caratterizza tutti i modelli di fascia più economica. L’aria all’interno è portata a temperatura in base alle impostazioni del termostato ma non viene fatta circolare da nessun sistema di ventilazione. La conseguenza è una distribuzione non omogenea dell’aria fredda, con la conseguenza che i ripiani superiori risulteranno leggermente più caldi rispetto a quelli inferiori. Questo è il motivo per cui si consiglia di riporre i cibi più soggetti a deterioramento nelle zone basse.

Un grosso limite di questa tipologia è la formazione di brina sulle pareti che costringe ad effettuare uno sbrinamento periodico del frigorifero.

B. Frigorifero Ventilato

Rispetto alla precedente categoria, in un frigorifero ventilato, l’aria fredda viene fatta circolare grazie alla presenza di una ventola. Grazie a questo sistema, la distribuzione del freddo è molto più uniforme in tutte le zone interne, eliminando l’inconveniente della formazione di brina.

Nei modelli dotati di congelatore, rimane il problema della formazione di ghiaccio al suo interno con conseguente sbrinamento almeno una volta all’anno.

C. Frigorifero No Frost

Questa tecnologia è spesso impiegata nei frigoriferi di fascia medio/alta ed impedisce la formazione di brina sia nel reparto cibi freschi che nel vano congelatore. L’aria, oltre che fatta circolare, è privata dell’umidità, rendendo il freddo particolarmente secco. Questo comporta anche l’ulteriore vantaggio di una maggior igiene e conservazione dei cibi, evitando la proliferazione batterica ed eliminando i cattivi odori.

frigoriferi No Frost si dividono a loro volta in due sotto-categorie:

  • Total No Frost: frigorifero e congelatore hanno il medesimo sistema di raffreddamento. La presenza di un freddo secco nel reparto cibi freschi porta alla perdita di idratazione e una peggior conservazione di frutta e verdura. Problema che viene in parte risolto con la presenza di opportuni scomparti in cui posizionare gli alimenti più delicati.
  • Dual Free Frost: il frigorifero è dotato di sistema statico-ventilato per avere un grado di umidità tale da evitare che i cibi freschi perdano idratazione. Nel congelatore viene invece utilizzato il sistema No Frost eliminando il problema del ghiaccio sulle pareti.

5. Divisione degli Spazi Interni


Un aspetto molto importante da valutare è poi la suddivisione degli spazi interni. A seconda della tipologia di frigorifero, si avranno un numero più o meno consistente di ripiani e scompartimenti. In linea di massima, un buon frigorifero dovrebbe avere:

  • Ripiani asportabili: sono in plastica o in vetro con il numero che varia a seconda della grandezza del frigorifero e con la possibilità di poterli posizionare su diverse altezze.
  • Cassetto frutta e verdura: è uno scompartimento che non può mancare; permette di posizionare gli alimenti freschi in modo che possano mantenere un giusto livello di idratazione.
  • Balconcini controporta: sono gli scompari a mensola posizionati sulla porta, comodi per alloggiare barattoli e bottiglie.
  • Portauova: è un alloggiamento posizionato sulla controporta nella parte superiore e specifico per inserire e conservare le uova.
  • Chiller box: può essere chiamato con altri nomi ma la sua caratteristica è di essere uno scomparto con una temperatura di 2/3°C in meno rispetto alla cella frigorifera. È una zona specifica per la conservazione di carne e pesce e non è sempre presente nei modelli più economici.
  • Cassetto con regolazione umidità: è una dotazione dei frigoriferi più prestazionali che permette di impostare il livello di umidità per meglio conservare frutta e verdura.

6. Etichetta Energetica: come leggerla?


Per valutare i consumi di un frigorifero è necessario saper leggere l’etichetta energetica allegata all’elettrodomestico. I valori principali da verificare sono la classe di efficienza energetica e il consumo annuo, ma in questo paragrafo vi spiegheremo anche gli altri valori da prendere in considerazione prima di un eventuale acquisto, presenti sempre sulla targhetta energetica.

A. Efficienza Energetica

Sono 7 le classi di efficienza energetica partendo dalla più prestazionale “A+++” che sta ad indicare la migliore classe di efficienza energetica in un elettrodomestico, per arrivare poi alla peggiore indicata dalla Classe D. Tuttavia, l’Unione Europea ha stabilito a partire dal 2012 che tutti i modelli devono avere una classe di efficienza energetica pari almeno ad A+.

B. Consumi Annui

L’altro dato significativo è espresso in kW/h e rappresenta il consumo annuo di un frigorifero. È un valore significativo perché, per sapere gli effettivi costi in bolletta, basta moltiplicarlo con la tariffa oraria del proprio fornitore di energia elettrica. Si tratta comunque di un parametro inversamente proporzionale alla classe di efficienza energetica, quindi più è alta la classe energetica, minore sarà il consumo annuo dell’elettrodomestico.

C. Capacità e Classe di Congelamento

Sull’etichetta energetica vengono anche riportati i valori della capacità sia del vano cibi freschi che del congelatore. In questo modo l’utente ha subito un’idea dei volumi a disposizione ed è facilitato nella scelta del miglior frigorifero.

Un particolare da notare riguarda il simbolo che indica la capacità del congelatore. Oltre ai litri è evidenziato anche un certo numero di stelline che possono variare da 1 a 4. Questo dato rappresenta la classe di congelamento, ovvero la temperatura massima che può raggiungere il congelatore. Ad esempio, una sola stella indica -6 °C come temperatura massima che scende a -18°C con 4 stelle, rendendo il freezer adatto per congelare anche i cibi freschi.

D. Rumorosità

Altro dato presente sull’etichetta energetica è il livello massimo di rumorosità che solitamente oscilla tra i 30 e 45 dB. Per i modelli a libera installazione è bene posizionarli a debita distanza dalle pareti per evitare fastidiose vibrazioni.

E. Classe Climatica

La Classe Climatica infine, indica il range di temperatura ambiente entro cui il frigorifero offre le migliori prestazioni. In base a questo dato troviamo 6 classi:

ClasseRange di Temperatura
SNda 10 a 32 °C
Nda 16 a 32 °C
STda 16 a 38 °C
Tda 16 a 43 °C
SN-STda 10 a 38 °C
SN-Tda 10 a 43 °C

 

È chiaro come in locali con una temperatura ambiente molto più alta, il frigorifero debba svolgere un lavoro estremamente gravoso per mantenere l’adeguato livello di freddo all’interno.

7. Le Funzioni più Importanti


Ci sono infine una serie di particolari costruttivi e funzioni da valutare prima dell’acquisto, che è possibile trovare o meno a seconda del modello di frigorifero scelto. I più significativi sono:

  • Display: permette di impostare le diverse funzioni ed è spesso dotato di modalità touchscreen;
  • Spia sonora: è un indicatore acustico che scatta se lo sportello rimane aperto o non è chiuso perfettamente;
  • Blocco tasti: evita di poter variare accidentalmente le impostazioni;
  • Eco: è una modalità di funzionamento che permette di ottenere il massimo risparmio energetico;
  • Congelamento rapido: consente di abbattere la temperatura in breve tempo per accelerare il congelamento degli alimenti freschi;
  • Vacanze: è una modalità da inserire nel caso di prolungato inutilizzo del frigorifero senza doverlo staccare dalla rete elettrica. Riduce al minimo i consumi energetici.
  • Wi-Fi: i modelli di ultima generazione sono frigoriferi che rientrano nella categoria degli elettrodomestici così detti intelligenti. Sono dotati di interfaccia Wi-Fi per il collegamento alla rete e possono essere gestiti da remoto tramite dispositivo mobile. Spesso sono dotati di schermo LCD per poter navigare sul web e scaricare contenuti multimediali.

I frigoriferi più avveniristici sono equipaggiati anche di telecamere interne per controllare la scadenza dei cibi e avvisare l’utente con notifiche sul telefono. Sono i prodotti che diventeranno probabilmente di default nelle cucine smart del prossimo e immediato futuro.

Altri Modelli di Frigorifero

Qui sotto trovi gli altri modelli di Frigorifero che abbiamo confrontato e che potrebbero interessarti. Se desideri vederli tutti, clicca sul seguente link: → Frigorifero | Modelli

No posts found

Domande e Risposte | Sceltaideale.it

Ti Serve Aiuto?

Non sai ancora Quale Frigorifero scegliere? Se hai bisogno di aiuto, puoi registrarti al nostro servizio di Domande e Risposte, lo staff di ✓sceltaideale.it ti aiuterà a scegliere il modello più adatto per le tue esigenze.

↑ Torna Su

al Menù Iniziale

↑ Torna Su

alle Offerte di Oggi

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type