Seleziona una pagina
Miglior Radiatore Elettrico 2024

Miglior Radiatore Elettrico 2024

I Migliori Modelli → Guida all'Acquisto → Confronto Prezzi

Quale Radiatore Elettrico Comprare? Ecco la Classifica di Marzo 2024.

Guida all'acquisto - Radiatore Elettrico

Guida all'Acquisto

Quale tipo scegliere di
Radiatore Elettrico?

Offerte del Giorno su alcuni modelli di Radiatore Elettrico

Oggi in Offerta

Offerte del Giorno su 3 modelli di
Radiatore Elettrico

Migliori Radiatori Elettrici ad Olio

Questi sono i migliori radiatori elettrici ad olio che abbiamo selezionato e messo a confronto nella nostra classifica. Questi tre termosifoni elettrici ad olio sono l’ideale per ottenere un calore uniforme e di lunga durata.

1. Migliore di Fascia Alta

86%

punteggio

DeLonghi TRRS 1225C


DeLonghi TRRS 1225C - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 2500
Livelli di Potenza 3
N° di Elementi 12
Termostato integrato si
Per stanze fino a (mq) 25
  • Dimensioni (Alt. x Lungh. x Largh.): 65 x 59,2 x 16 cm
  • Tensione nominale / frequenza (V ~ Hz): 230 ~ 50
  • Colore: Bianco
  • Funzione antigelo: si
  • Elementi riscaldanti: 12
  • Per ambienti fino a (m³): 75 (circa 25 mq)
  • Maniglia: si
  • Potenza di riscaldamento – Max (W): 2500
  • Potenza di riscaldamento – Med (W): 1400
  • Potenza di riscaldamento – Min (W): 1100
  • Termostato ambiente: si
  • Termostato di sicurezza (° C): sì

2. Migliore Qualità Prezzo

82%

punteggio

DeLonghi TRRS 1120


DeLonghi TRRS 1120 - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 2000
Livelli di Potenza 3
N° di Elementi 11
Termostato integrato si
Per stanze fino a (mq) 20
  • Dimensioni (Alt. x Lungh. x Largh.): 65 x 55,2 x 16 cm
  • Tensione nominale / frequenza (V ~ Hz): 230 ~ 50
  • Colore: Bianco
  • Funzione antigelo: si
  • Elementi riscaldanti: 11
  • Per ambienti fino a (m³): 60 (circa 20 mq)
  • Maniglia: si
  • Avvolgicavo: si
  • Potenza di riscaldamento – Max (W): 2000
  • Potenza di riscaldamento – Med (W): 1100
  • Potenza di riscaldamento – Min (W): 900
  • Termostato ambiente: si
  • Termostato di sicurezza (° C): sì
  • Ruote pre-assemblate: si
  • Interruttore con spia luminosa: si

3. Migliore Economico

75%

punteggio

Ardes AR4R09B


Ardes AR4R09B - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 2000
Livelli di Potenza 3
N° di Elementi 9
Termostato integrato si
Per stanze fino a (mq) 18
  • Dimensioni (Alt. x Lungh. x Largh.): 65 x 40 x 24 cm
  • Tensione nominale / frequenza (V ~ Hz): 230 ~ 50
  • Colore: Nero/Silver
  • Elementi riscaldanti: 9
  • Potenza massima: 2000 Watt
  • Livelli di Potenza: 3 (750/1250/2000 W)
  • Per ambienti fino a (m³): 60 (circa 20 mq)
  • Protezione IP: IPX10
  • Termostato ambiente: si
  • Comandi: manuali
  • Protezione anti-ribaltamento: si
  • Protezione surriscaldamento: si
  • Avvolgicavo: si
  • Ruote: si
  • Peso Netto: 8,8 Kg

Migliori Radiatori Elettrici da Parete

Questa è la nostra selezione dei migliori radiatori elettrici a parete che abbiamo classificato per prezzo. Questi tre modelli sono i migliori radiatori elettrici svedesi (o termoconvettori svedesi) da installare direttamente a muro.

1. Primo Classificato

88%

punteggio

Adax NEO NP20


Adax NEO NP20 - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 2000
Termostato Elettronico si
Spessore (da montato) 8,2 cm
Livello di Protezione IP20
Per stanze fino a (mq) 25
  • Produttore: ADAX
  • Modello: NEO NP20 KDT bianco
  • Potenza massima: 2000 Watt
  • Range di Temperatura: da 6 a 30 °C
  • Voltaggio: 230 V
  • Grado di protezione: IP20
  • Misure: 37 x 139,4 x 9 cm
  • Profondità da montato: 8,2 cm
  • Temperatura massima delle superfici: 75 °C
  • Protezione contro il surriscaldamento: installato
  • Termostato programmabile digitale: installato
  • Posizione del termostato: sul lato destro del riscaldatore
  • Con cavo e spina: si
  • Posizione del cavo di collegamento: sul lato destro del riscaldatore
  • Lunghezza del cavo di collegamento: 1,20 metri
  • Colore: bianco
  • Distanza minima di installazione dalla parte superiore del riscaldatore: 15 cm
  • Distanza minima di installazione dal fondo del riscaldatore: 5 cm

2. Secondo Classificato

84%

punteggio

Radialight TCSTY151


Radialight TCSTY151 - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 1500
Termostato Elettronico si
Spessore (da montato) 11,5 cm
Livello di Protezione IP24
Per stanze fino a (mq) 18
  • Dimensioni (L x A x P): 96,0 x 41,0 x 7,5 cm
  • Spessore dal muro del prodotto installato: 11,5cm
  • Potenza a 230V: 1500 W
  • Termostato elettronico: Sì
  • Tipo di riscaldamento: moto convettivo naturale (nessuna ventola o sistema di ventilazione presente)
  • Peso netto: 7,15 Kg
  • Adatto per stanze fino a 18 mq
  • Livello di Protezione: IP24 (può essere installato anche nei luoghi umidi)
  • Possibilità di programmazione settimanale tramite un modulo infrarossi e il cronoprogrammatore Zefiro (opzionali)
  • Colore: Bianco
  • Disponibile anche da: 500W, 1000W e 2000W

3. Terzo Classificato

81%

punteggio

Bendex LUX ECO 1000W


Bendex LUX ECO 1000W - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 1000
Termostato Elettronico si
Spessore (da montato) 8,4 cm
Livello di Protezione IP24
Per stanze fino a (mq) 13
  • Potenza massima: 1000 Watt
  • Classe Energetica: A++
  • Dimensioni: 37 x 76,2 x 84 cm
  • Peso: 5,28 Kg
  • Lunghezza Cavo: 1,3 metri
  • Protezione: IP24 (a prova di spruzzi d’acqua)
  • Interruttore On / Off
  • Installazione semplice
  • Termostato digitale: si
  • Riduzione della temperatura diurna e notturna
  • Temperatura del termostato: +5 – 35 ° C
  • Uscita dell’aria: sul retro
  • Protezione contro il surriscaldamento: si
  • A prova di bambino
  • Voltaggio: 220-240V
  • Garanzia: 5 anni

Migliori Termoconvettori Ventilati

Questi tre modelli sono i migliori termoconvettori ventilati che abbiamo selezionato e confrontato per voi. Tra i numerosi termoconvettori ventilati, questi sono quelli che offrono la migliore diffusione del calore.

1. Primo Classificato

83%

punteggio

Rowenta CO3035


Rowenta CO3035 - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 2400
Livelli di Potenza 2
Ventilazione si
Termostato Integrato si
Per stanze fino a (mq) 25
  • Potenza massima: 2400 W
  • Livelli di Potenza: 2 (1200 / 2400 W)
  • Lunghezza del cavo di alimentazione: 1.20 m
  • Livello rumore min: 49 dB(A)
  • Funzione di ventilazione: si
  • Funzione Turbo: si
  • Termostato regolabile: si
  • Voltaggio: 220-230 V
  • Frequenza: 50 Hz

2. Secondo Classificato

81%

punteggio

De'Longhi HCX3220FTS


De'Longhi HCX3220FTS - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 2000
Livelli di Potenza 3
Ventilazione si
Termostato Integrato si
Per stanze fino a (mq) 20
  • Potenza massima: 2000 W
  • Livelli di Potenza: 3 + ventilazione
  • Dimensioni (l x p x h): 82 x 75 x 55,5 cm
  • Voltaggio/Frequenza (V~Hz): 230-240 / 50
  • Timer 24 ore: si
  • Protezione antigelo: si
  • Ventilazione aggiuntiva doppia: si
  • Termostato ambiente: si
  • Sistema Sicurezza: si

3. Terzo Classificato

79%

punteggio

De'Longhi HSX3320FTS


De'Longhi HSX3320FTS - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 2000
Livelli di Potenza 3
Ventilazione si
Termostato Integrato si
Per stanze fino a (mq) 20
  • Dimensioni (l x p x h): 68,3 x 90 x 46 cm
  • Voltaggio/Frequenza (V~Hz): 230-240 / 50
  • Colore: Bianco
  • Per stanze fino a (m³): 60 (circa 20 mq)
  • Potenza – Max (W): 2000
  • Potenza – Media (W): 1200
  • Potenza – Min (W): 800
  • Termostato di sicurezza (°C): si
  • Timer 24 ore: si
  • Funzione antigelo: si
  • Ventilazione aggiuntiva doppia: si
  • Doppio isolamento: si
  • Maniglia: si
  • Termostato ambiente: si

Migliori Termoventilatori Ceramici

Questa selezione riguarda i migliori termoventilatori ceramici che abbiamo confrontato e classificato per prezzo. Questi sono i tre modelli che consentono di ottenere calore istantaneo e più duraturo con la migliore efficienza.

1. Migliore di Fascia Alta

85%

punteggio

De'Longhi TCH8993ER BC


De'Longhi TCH8993ER BC  - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 2400
Livelli di Potenza 3
Oscillazione Motorizzata si
Termostato Integrato si
Per stanze fino a (mq) 23
  • Dimensioni (l x p x h): 27,5 x 26,2 x 69,5 cm
  • Peso (Kg): 3,2
  • Voltaggio/Frequenza (V~Hz): 220-240 / 50
  • Per stanze fino a (m³): 70 (circa 23-25 mq)
  • Potenza – Max (W): 2400
  • Potenza – Media (W): 1400
  • Potenza – Min (W): 1200
  • Protezione antigelo: si
  • Funzione antigelo: si
  • Oscillazione motorizzata: si
  • Funzione Silence: si
  • Ventilazione estiva: si
  • Sistema di sicurezza anti-ribaltamento: si

2. Migliore Qualità Prezzo

80%

punteggio

Aigostar Apollo 33LCF


Aigostar Apollo 33LCF - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 2200
Livelli di Potenza 4
Oscillazione Motorizzata si
Termostato Integrato si
Per stanze fino a (mq) 15
  • Dimensioni: L240 * W240 * H713mm
  • Lunghezza del cavo: 2,16 m
  • Potenza: 2200 W
  • Livelli di Potenza: 4 (3 + 1 → ventilazione)
  • Elementi riscaldanti: in ceramica
  • Termostato regolabile: si
  • Timer: si (24 h)
  • Protezione da surriscaldamento: si
  • Protezione antigelo: si
  • Protezione antiribaltamento: si
  • Oscillazione motorizzata: si
  • Maniglia: si
  • Filtro rimovibile: si
  • Telecomando incluso: si
  • Tensione: 220V
  • Frequenza: 50Hz
  • Superficie di utilizzo ufficiale: ≤10m² (ma può riscaldare tranquillamente anche stanze fino a 15 mq)
  • Standard: VDE
  • Materiali principali: ABS (l’intera struttura è in materiale ignifugo)
  • Certificazione: GS, CE, RoHS
  • Peso: 3,57 kg

3. Migliore Economico

74%

punteggio

Rowenta SO9265F0


Rowenta SO9265F0 - Recensione
Informativa AffiliazioneIl pulsante "Vedi Prezzo" e l'immagine del logo, contengono un link di affiliazione al rispettivo Partner: "Amazon" o "Ebay". In qualità di Affiliato Amazon ed Ebay, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.
Potenza max. (W) 1800
Livelli di Potenza 2
Oscillazione Motorizzata no
Termostato Integrato si
Per stanze fino a (mq) 15/20
  • Potenza massima: 1800 W
  • Livelli di Potenza: 2 (1000 / 1800 W)
  • Termostato regolabile: si
  • Classe Energetica: A++
  • Elementi Riscaldanti: in ceramica
  • Lunghezza del cavo di alimentazione: 1.50 m
  • Rumorosità: 49 dB(A) (con la modalità silenziosa)
  • Frequenza: 50 Hz
  • Protezione anti-surriscaldamento: si
  • Maniglia: si
  • Funzione Eco Energy: temperatura ideale a 21°C con un livello di potenza di 1000 W (risparmio energetico di circa il 50%)
  • Dimensioni (approssimative): 20,5 x 16 x 30,5 cm

Le Migliori 3 Offerte di OGGI su Amazon

Questi sono i 3 modelli di Radiatore Elettrico con il Migliore Sconto di OGGI su Amazon. Le Offerte possono variare ogni giorno, quindi approfittane prima che scadano.

Informativa AffiliazioneI pulsanti "Vedi Offerta" e le immagini dei prodotti, contengono un link di affiliazione ad "Amazon". In qualità di Affiliato Amazon dunque, Sceltaideale.it potrebbe ricevere una piccola commissione dagli acquisti considerati idonei.

Radiatore Elettrico | Guida all'Acquisto

Come scegliere il giusto modello di Radiatore Elettrico? In questa guida all'acquisto, vi aiuteremo a capire quali caratteristiche deve avere un buon modello di Radiatore Elettrico e le principali differenze tra le varie tipologie.

1. Quando Acquistare un Radiatore Elettrico?


Di solito si acquista un radiatore di calore elettrico quando l’impianto di riscaldamento della propria abitazione o ufficio, non riscalda a sufficienza o più semplicemente in tutti quei posti in cui non è presente un impianto di riscaldamento a gas.

In questa nostra guida su come scegliere il miglior radiatore elettrico (o termosifone elettrico), faremo maggiore chiarezza sulle varie tipologie in commercio con i rispettivi vantaggi e svantaggi e soprattutto vedremo quali sono gli aspetti più importanti da valutare prima di comprare un radiatore elettrico.

2. Radiatori Elettrici Fissi o Mobili?


Radiatore Elettrico Fisso o Mobile?

 

radiatori elettrici, indipendentemente dal loro principio di funzionamento, si suddividono in due grandi categorie: fissi e mobili.

  • Radiatori Elettrici Fissi: sono del tutto simili a dei comuni termosifoni, si installano a parete e provvedono a riscaldare utilizzando l’energia elettrica.
  • Radiatori Elettrici Mobili: sono dispositivi che si possono trasportare da una stanza all’altra con estrema facilità; hanno dimensioni di ingombro contenute, sono dotati di maniglia, si trascinano su comode ruote e per avviarli basta avere a disposizione una presa di corrente.

La scelta tra le due tipologie dipende esclusivamente dall’utilizzo previsto. Nel caso in cui la necessità di avere un maggior apporto di calore, sia del tutto occasionale, l’acquisto di un radiatore elettrico mobile o portatile, è sicuramente la scelta più consigliata.

Se invece il locale è molto grande e l’aumento di temperatura deve sopperire alle carenze dell’impianto di riscaldamento esistente, un radiatore elettrico fisso è senza dubbio la scelta più indicata.

3. Che Potenza deve avere un Radiatore Elettrico?


Durante la scelta del radiatore elettrico, un dato tecnico molto importante da considerare è la potenza assorbita. Tra acquistare un dispositivo da 500 W rispetto ad uno da 2000 W, non c’è solo una sostanziale differenza in termini di rendimento ma anche di prezzo.

Da questo punto di vista, un radiatore elettrico mobile e compatto, normalmente non consuma una grande quantità di energia, dovendo riscaldare ambienti medio piccoli. Oltretutto, basta scegliere un apparecchio con potenza regolabile, grazie alla quale si potrà selezionare il valore più adeguato in base alle proprie esigenze.

Per un radiatore elettrico fisso è invece necessario fare delle valutazioni più precise ed in base alla potenza, varieranno di conseguenza anche le dimensioni del radiatore. I fattori che incidono su tale dato tecnico sono principalmente il volume (m3) o la superficie (m2) dell’ambiente da riscaldare, la temperatura esterna nei periodi più freddi, la classe di isolamento dell’abitazione e il comfort termico che si desidera ottenere.

È chiaro come una casa situata in una zona a livello del mare con inverni piuttosto miti, offrirà condizioni ben diverse rispetto ad un’abitazione a 600 metri di altitudine con temperature molto più rigide. In linea di massima si può considerare una potenza di 100 W/m2 per case con un normale isolamento e di 70 W/m2 per le abitazioni con migliore classe energetica.

Per locali di piccole dimensioni come il bagno, un valore plausibile può essere di 125 W/m2. Considerate comunque che si tratta di cifre indicative che subiscono variazioni a seconda del tipo di esposizione al sole di una stanza: per un locale soleggiato la potenza può essere diminuita di circa il 10%, al contrario, se l’esposizione è a nord o la casa non è ben coibentata, si dovrà aggiungere un 10%.

Per effettuare una scelta corretta sarebbe opportuno poi, sapere con esattezza la qualità dell’isolamento dell’abitazione, facendo realizzare una diagnosi delle performance energetiche da un tecnico qualificato. Tuttavia, un consiglio generale che vi diamo, è di utilizzare due radiatori elettrici nel caso in cui l’ambiente da riscaldare abbia una superficie superiore ai 30 metri quadri.

4. Tipi di Radiatore Elettrico: a Convezione, ad Irradiamento o ad Inerzia?


In commercio, è possibile trovare molte tipologie di radiatore elettrico, ciascuna delle quali genera e gestisce il calore in modo diverso. In generale, possiamo suddividerli in tre grandi categorie: a convezionead irradiamento e ad inerzia. Vediamo insieme di cosa si tratta e quali sono i vantaggi e gli svantaggi per ciascuna categoria di radiatore elettrico.

A. Radiatore Elettrico a Convezione (Termoconvettori e Termoventilatori)

Radiatore Elettrico - Termoconvettore

 

Nei radiatori elettrici a convezione (o termoconvettori), è presente una resistenza elettrica che riscalda l’aria, facendola salire dal basso verso l’alto. Si crea così il classico “moto convettivo” che trasporta e diffonde il calore nell’ambiente.

Molto spesso è presente anche un ventilatore per accelerare la diffusione del calore nell’aria, aumentando più rapidamente la temperatura dell’ambiente e in questo caso parliamo dei “termoconvettori ventilati“, mentre nel caso in cui il dispositivo funzioni solamente attraverso il sistema di ventilazione riscaldato, si parla di “termoventilatori“. Più avanti vedremo più in dettaglio le varie differenze tra queste due tipologie di radiatore elettrico.

Si tratta di una tecnologia molto basilare e di solito viene impiegata nei radiatori elettrici più economici. Hanno il vantaggio di essere poco ingombranti ma presentano tuttavia una serie di svantaggi da tenere in considerazione.

Durante il funzionamento di questi apparecchi, si alza molta polvere e questo potrebbe comportare alcuni problemi respiratori nei soggetti particolarmente allergici alla polvere. A tutto questo si devono aggiungere consumi decisamente elevati.

L’utilizzo dei termoconvettori è consigliato soprattutto in stanze di passaggio e da evitare in ambienti ad elevata permanenza come ad esempio una camera da letto, dove obbligherebbe l’utilizzo di un eventuale umidificatore e purificatore d’aria.

B. Radiatore Elettrico ad Irraggiamento

Radiatore Elettrico ad Irraggiamento

 

In questi dispositivi, la diffusione del calore avviene per irraggiamento, ovvero vengono generati raggi infrarossi che riscaldano, non solo l’aria, ma tutto ciò che si trova nel loro campo d’azione.

Il calore può essere prodotto da una resistenza elettrica che riscaldando un pannello di alluminio, genera raggi infrarossi lunghi oppure da lampade alogene che sviluppano raggi infrarossi corti.

Come per i modelli a convezione, anche questa tipologia ha un grosso svantaggio: una volta spento il dispositivo, termina immediatamente la produzione di calore.

C. Radiatore Elettrico ad Inerzia

Radiatore Elettrico ad Inerzia (ad olio)

 

Per ovviare al problema del mantenimento del calore una volta spento il dispositivo, sono stati creati i radiatori ad inerzia. C’è sempre la presenza di una resistenza elettrica che andrà a scaldare un refrigerante (solitamente un olio sintetico minerale o vegetale) oppure un materiale solido (ceramica, steatite, ghisa o pietra lavica). A seconda del sistema utilizzato, si parla di radiatori ad inerzia fluida oppure secca.

In commercio si possono trovare due differenti radiatori elettrici ad inerzia: a calore dolce o ad accumulo. I primi sono caratterizzati dalla presenza di due resistenze: una provvede ad un riscaldamento superficiale e l’altra a quello in zona centrale. La temperatura aumenta rapidamente grazie alla facciata radiante (normalmente in alluminio) e il calore viene mantenuto a lungo per via del lento rilascio nella parte interna in ghisa.

I radiatori ad accumulo sono invece realizzati con materiali refrattari che assicurano una grande capacità di immagazzinamento termico. Il loro grande vantaggio è di rilasciare il calore molto gradualmente e per lungo tempo.

Un radiatore elettrico ad inerzia, se da una parte impiega più tempo a riscaldarsi come i comuni termosifoni, dall’altra offre una migliore e più prolungata diffusione del calore anche con il dispositivo non più alimentato. Ciò permette di ridurre notevolmente i consumi e di simulare il più possibile il riscaldamento ottenuto con un termosifone tradizionale.

Tra gli svantaggi c’è il pericolo di fuoriuscita di olio (per i radiatori a fluido ma che comunque non accade praticamente mai), dimensioni di ingombro maggiori e peso particolarmente elevato.

5. Differenza tra un Termoconvettore e un Termoventilatore


Come abbiamo visto in precedenza, i termoconvettori e i termoventilatori fanno parte della categoria dei radiatori elettrici a convezione. Ma quali sono le principali differenze tra un termoconvettore e un termoventilatore? Il funzionamento avviene sempre tramite riscaldamento con resistenza elettrica, ciò che cambia è la differente diffusione del calore:

  • Termoconvettori: la diffusione del calore avviene per convezione naturale, quindi non è presente alcuna ventola e l’aria si sposta grazie al moto convettivo (ovvero l’aria calda che sale dal basso verso l’alto). Si tratta di apparecchi particolarmente silenziosi ma più lenti nel scaldare l’aria.
  • Termoconvettori ventilati: esistono anche dei termoconvettori dotati di un sistema di ventilazione aggiuntivo in modo tale da accelerare la diffusione del calore. Essi funzionano quindi sia come termoconvettori tradizionali, sia come termoventilatori. Sono più veloci dei termoconvettori tradizionali ma anche più rumorosi.
  • Termoventilatori: la diffusione del calore avviene solo ed esclusivamente attraverso il sistema di ventilazione. Quest’ultima tipologia è molto comoda per generare calore in modo immediato ma i consumi energetici sono particolarmente alti e sono anche abbastanza rumorosi.
  • Termoventilatori ceramici: si tratta di termoventilatori più prestazionali e funzionano esattamente come i modelli classici ma con la resistenza in ceramica. Questo materiale permette un lento raffreddamento, mantenendo quindi più a lungo il calore e consentendo un minor consumo energetico.

6. Il Termoconvettore Svedese: quali sono i Vantaggi?


Termoconvettore Svedese

 

Molto spesso avrete sentito parlare del cosiddetto “termoconvettore svedese” ma di cosa si tratta esattamente? Questi tipi di termoconvettori sono di solito quelli che si installano a parete e sono caratterizzati da una resistenza in ceramica posizionata all’interno di un dissipatore in alluminio.

Quali vantaggi offre dunque un termoconvettore svedese? Sicuramente una maggiore superficie di scambio, infatti questi tipi di termoconvettori, funzionano a basse temperature e sono dotati di particolari termostati intelligenti.

A differenza di un termoconvettore tradizionale, la temperatura in ingresso è confrontata con quella impostata circa ogni 40 secondi (dipende dal modello), garantendo un maggior comfort termico e allo stesso tempo un notevole risparmio energetico.

7. I diversi Tipi di Termostato in un Radiatore Elettrico


Radiatore Elettrico - Termostato

 

Il termostato è un componente fondamentale per regolare avvio e spegnimento del radiatore in base ad una temperatura stabilita. In un radiatore elettrico dunque è fondamentale la presenza di un buon termostato, vediamo insieme quali sono le principali tipologie:

  • Termostato meccanico: rappresenta il sistema più vecchio ma ancora ampiamente utilizzato in dispositivo economici. La regolazione è effettuata manualmente con una rotella con cui stabilire il valore di temperatura, raggiunto il quale, si avvierà o spegnerà il radiatore. Se da una parte offre estrema semplicità di utilizzo dall’altra è il metodo in assoluto meno preciso con una tolleranza di 2°C che va ad incidere sul rendimento e risparmio energetico.
  • Termostato elettronico: offre la medesima semplicità d’uso di un modello meccanico ma con una maggior precisione e assicurando una flessibilità di 0,5 °C.
  • Termostato digitale: è in assoluto la tecnologia più performante permettendo di avere una regolazione della temperatura con la massima precisione e una scostamento di 0,1 °C.

Nei radiatori mobili il termostato è ovviamente inserito direttamente sul corpo del dispositivo e può essere una semplice rotella oppure un pannello touch screen a seconda del modello scelto.

In un termosifone elettrico fisso invece, il termostato potrebbe essere montato sull’apparecchio oppure collocato a distanza con collegamento tramite filo pilota.

Ci sono poi sistemi intelligenti gestiti anche da remoto in modalità wireless con uno smartphone, in grado di offrire la massima libertà e praticità d’uso.

8. Valutare bene i Consumi Energetici (Watt)


Un radiatore elettrico, in generale, non è un dispositivo che brilla sotto quest’aspetto. I radiatori elettrici ad inerzia sono decisamente quelli meno esosi in termini energetici, potendo mantenere la temperatura più a lungo una volta spenti.

Per limitare i consumi energetici, è necessario scegliere dispositivi che permettano una programmazione intelligente, potendo impostare accensione/spegnimento e fasce orarie di funzionamento.

Ricordate poi che la potenza di un apparecchio (espressa in Watt), è direttamente collegata ai consumi energetici, quindi se scegliete ad esempio di acquistare un radiatore elettrico da 2500 Watt, il consumo energetico sarà molto alto, anche se dipende molto da quanto e come lo utilizzate.

9. Le funzioni più Importanti di un Radiatore Elettrico


Vediamo ora quali sono le funzioni più importanti che un buon radiatore elettrico dovrebbe avere e quali quelle opzionali:

– Blocco pulsanti: è una funzione molto importante soprattutto se si hanno bambini in casa. Consente di bloccare tutti i comandi in modo che il dispositivo non possa essere avviato o comandato accidentalmente.

– Sicurezza anti-movimento: è un aspetto importantissimo che riguarda prettamente i radiatori mobili e fa in modo di spegnere automaticamente il dispositivo nel caso in cui quest’ultimo venga spostato o ribaltato accidentalmente.

– Protezione anti-surriscaldamento: altra funzione essenziale che impedisce al radiatore di riscaldarsi eccessivamente durante il suo utilizzo.

– Sistema anti-sporco: il problema dei radiatori elettrici come per i classici termosifoni installati a parete è di creare antiestetici aloni neri. Per evitare lo spiacevole inconveniente, basta scegliere dei modelli in grado di diffondere il calore in avanti.

– Rilevamento finestra aperta: Questa funzione permette di spegnere il radiatore qualora ci sia una finestra aperta, in modo da evitare inutili spechi di energia e abbassare i consumi.

– Grado di protezione dai liquidi: è rappresentato dalla sigla IP con ulteriori due numeri che stabiliscono rispettivamente il grado di protezione del dispositivo da corpi solidi e liquidi. Un dato tecnico da considerare nel caso di installazione in luoghi molto umidi come il bagno. Ad esempio, la sigla IP24 indica protezione da corpi solidi superiori a 12 mm e contro spruzzi d’acqua da tutte le direzioni. Scegliendo un radiatore IP20, invece, non si ha nessuna protezione dai liquidi.

– Gestione da remoto: questa non è una funzione essenziale ma è bene comunque segnalare che i modelli tecnologicamente più avanzati sono dotati di interfaccia Wi-Fi e possono essere gestiti tramite app installata su uno smartphone o tablet. Sono dispositivi costosi ma in grado di offrire la massima comodità d’uso, potendo programmare con precisione accensione e spegnimento anche quando si è fuori casa.

– Rilevamento di presenza: è anch’essa una funzione opzionale che hanno solo dispositivi di ultima generazione ad elevato livello tecnologico. Normalmente è una caratteristica dei modelli che consentono la gestione tramite app: sono in grado di sfruttare il GPS dello smartphone per rilevare la presenza degli utenti in casa e regolare la temperatura automaticamente.

10. Lo Scaldasalviette Elettrico: a cosa serve?


Scaldasalviette Elettrico

 

Un discorso a parte merita questa tipologia di dispositivi, ovvero gli scaldasalviette elettrici che a tutti gli effetti rientrano nella categoria dei radiatori elettrici. Sono progettati per l’utilizzo in bagno con la stessa funzione dei termosifoni tradizionali collegati all’impianto idrico della casa. La loro funzione quindi non è solo quella di alzare la temperatura del bagno, ma anche di provvedere a mantenere caldi e asciutti gli asciugamani.

Rappresentano una soluzione ideale in bagni di vecchia concezione o dove inizialmente non è stato previsto l’utilizzo di uno scaldasalviette. Il dispositivo consente infatti una diffusione omogenea del calore e funzionando per inerzia, mantiene una buona temperatura anche una volta spento.

In commercio si trovano diverse tipologie di scaldasalviette elettrici sia dal punto di vista estetico (con tubi rotondi o assi piatte) che per la forma. In base alle dimensioni e alla conformazione del locale, è possibile scegliere radiatori orizzontali oppure verticali nel caso lo spazio per l’installazione in larghezza sia estremamente ridotto.

Ci sono poi radiatori molto bassi, da utilizzare quando l’altezza sfruttabile è minima e modelli a battiscopa che si montano appena sopra il pavimento.

11. Scegliere un Radiatore Elettrico in base alla Stanza


Dopo aver visto le varie tipologie di radiatori elettrici, vediamo come scegliere un radiatore elettrico in base alla stanza da riscaldare.

I fattori da considerare riguardano il comfort di riscaldamento che si desidera ottenere e la qualità dell’aria. Se non si hanno problemi di spazio e budget, scegliendo un modello ad inerzia a calore dolce con sistema di regolazione intelligente, di certo si va sul sicuro. Tuttavia, dovendo avere un occhio di riguardo anche alla spesa da sostenere, è bene valutare l’acquisto con cura.

Il bagno rappresenta l’ambiente dov’è necessario, con maggiore frequenza, alzare la temperatura. La scelta nel complesso più conveniente è utilizzare un termoventilatore, ovvero un radiatore elettrico a convezione che riscalda l’aria e la diffonde con l’aiuto di una ventola.

Si possono montare sistemi fissi oppure utilizzare dispositivi portatili. In quest’ultimo caso è importante acquistare un modello con adeguato grado di protezione IP (almeno IP24), in modo che assicuri resistenza all’accidentale contatto con l’acqua.

Per stanze di passaggio (ingressi, corridoi, ecc.) è sufficiente un radiatore elettrico a convezione o ad irraggiamento. Sono ambienti poco frequentati e che devono essere riscaldati velocemente senza la necessità che il calore venga mantenuto una volta spenti.

Le stanze abitate sono gli ambienti che richiedono il maggior comfort: una scelta quasi obbligata sono radiatori ad inerzia sia a calore dolce che ad accumulo. La decisione tra le due tipologie dipenderà solo dal budget a disposizione, ma in entrambi i casi il riscaldamento sarà ottimale.

Altri Modelli di Radiatore Elettrico

Qui sotto trovi gli altri modelli di Radiatore Elettrico che abbiamo confrontato e che potrebbero interessarti. Se desideri vederli tutti, clicca sul seguente link: → Radiatore Elettrico | Modelli

Domande e Risposte | Sceltaideale.it

Ti Serve Aiuto?

Non sai ancora Quale Radiatore Elettrico scegliere? Se hai bisogno di aiuto, puoi registrarti al nostro servizio di Domande e Risposte, lo staff di ✓sceltaideale.it ti aiuterà a scegliere il modello più adatto per le tue esigenze.

↑ Torna Su

al Menù Iniziale

↑ Torna Su

alle Offerte di Oggi

Già visto i 3 modelli OGGI in Offerta?
x
Le Offerte del Giorno
Search
Generic filters
Exact matches only
Search
Generic filters
Exact matches only