Estrattore di Succo - Migliori Modelli, Guida Acquisto, Confronto Prezzi

Estrattore di Succo

I Migliori Modelli → Guida all'Acquisto → Confronto Prezzi

Quale Estrattore di Succo Comprare? La nostra classifica di marzo 2019.

Guida all'acquisto - Estrattore di Succo

Guida all'Acquisto

Quale tipologia scegliere di
Estrattore di Succo?

Offerte del Giorno sui modelli di Estrattore di Succo

Oggi in Offerta

Offerte del Giorno su 3 modelli di
Estrattore di Succo

Migliori Estrattori di Succo Verticali

Questi sono i migliori estrattori di succo a freddo verticali che abbiamo confrontato e deciso di inserire nella nostra classifica. Questi tre modelli sono quelli che offrono la migliore qualità di estrazione specialmente dalla frutta.

1. Migliore di Fascia Alta

95%

punteggio

Hurom Serie H-AI


Hurom Serie H-AI
Le Migliori Offerte Online
Giri al Minuto23
Potenza (Watt)200
Capacità (Litri)0,5
BPA Freesi
Peso (Kg)6,4

2. Migliore Qualità Prezzo

88%

punteggio

Hurom Serie HP


Hurom Serie HP
Le Migliori Offerte Online
Giri al Minuto43
Potenza (Watt)150
Capacità (Litri)0,3
BPA Freesi
Peso (Kg)4,4

3. Migliore Economico

81%

punteggio

Philips HR1882/31


Philips HR1882/31
Le Migliori Offerte Online
Giri al Minuto60
Potenza (Watt)200
Capacità (Litri)1,5
BPA Freesi
Peso (Kg)3

Migliori Estrattori di Succo Orizzontali

Questa è la nostra selezione dei migliori estrattori di succo a freddo orizzontali che abbiamo messo a confronto per voi. Questi tre modelli sono l’ideale per estrarre un succo di qualità da alimenti particolarmente ricchi di fibre.

1. Migliore di Fascia Alta

90%

punteggio

Sana EUJ-707 by Omega


Sana EUJ-707 by Omega
Le Migliori Offerte Online
Giri al Minuto70
Potenza (Watt)200
Capacità (Litri)0,5
BPA Freesi
Peso (Kg)5,7

2. Migliore Qualità Prezzo

85%

punteggio

Hurom Serie DT


Hurom Serie DT
Le Migliori Offerte Online
Giri al Minuto70
Potenza (Watt)150
Capacità (Litri)1
BPA Freeno
Peso (Kg)4,8

3. Migliore Economico

78%

punteggio

BioChef Axis Compact Juicer


BioChef Axis Compact Juicer
Le Migliori Offerte Online
Giri al Minuto80
Potenza (Watt)150
Capacità (Litri)0,5
BPA Freesi
Peso (Kg)4

Migliori Estrattori di Succo Economici

Se cercate un estrattore di succo particolarmente economico, questi sono i migliori estrattori di succo economici che abbiamo selezionato per voi. Sono i tre modelli che consigliamo maggiormente a chi ha un budget molto limitato.

1. Primo Classificato

78%

punteggio

Panasonic MJ-L500


Panasonic MJ-L500
Le Migliori Offerte Online
Giri al Minuto45
Potenza (Watt)150
Capacità (Litri)0,98
BPA Freesi
Peso (Kg)4

2. Secondo Classificato

73%

punteggio

R.G.V. Juice Art Plus


R.G.V. Juice Art Plus
Le Migliori Offerte Online
Giri al Minuto60
Potenza (Watt)150
Capacità (Litri)1
BPA Freeno
Peso (Kg)4,8

3. Terzo Classificato

70%

punteggio

Hotpoint Ariston SJ 4010 AX1


Hotpoint Ariston SJ 4010 AX1
Le Migliori Offerte Online
Giri al Minuto70
Potenza (Watt)400
Capacità (Litri)1
BPA Freeno
Peso (Kg)5

Estrattori di Succo in Offerta OGGI su Amazon

Scopri la lista delle Migliori Offerte attive Oggi su Amazon per alcuni modelli di Estrattore di Succo. Le Offerte possono variare ogni giorno, quindi ti consigliamo di approfittarne subito, prima che scadano.

Guida all'Acquisto

Leggi la nostra Guida all'Acquisto e scopri tutto quello che devi sapere prima di acquistare un modello di Estrattore di Succo.

Quando Acquistare un Estrattore di Succo?

L’estrattore di succo vi permette di ottenere un estratto direttamente da frutta e verdura, salvaguardando i principi derivanti dalle sostanze naturali contenute negli ingredienti da voi scelti

Se avete dei bambini, l’acquisto è giustificato dalla possibilità di offrire loro quotidianamente una bevanda che favorisce un apporto nutritivo importante, soprattutto in termini di vitamine. Inoltre, oltre al classico succo di frutta, è possibile realizzare in maniera genuina, le pappe per i bambini piccoli, conservando le proprietà nutritive degli ingredienti.

Ma l’estrattore di succo a freddo, risulta utile anche agli adulti. Se amate infatti i cibi naturali, se avete uno stile di vita sano, se tenete particolarmente al vostro corpo, ecco che l’acquisto di questo piccolo elettrodomestico da cucina può favorire tutto questo. Il succo estratto, oltre all’apporto vitaminico, riesce a fornire un apporto di fibre, enzimi ed antiossidanti, costituendo un vero e proprio integratore naturale.

Allora non ci resta che vedere insieme come scegliere un estrattore di succo a freddo più adatto alle proprie esigenze, semplicemente seguendo questa nostra guida semplificata.

1. Differenza tra Estrattore di Succo e Centrifuga


L’estrattore di succo non va assolutamente confuso con la centrifuga. A differenza dell’estrattore di succo, la centrifuga contempla la presenza di una lama molto sottile che ruota a velocità molto elevate (anche oltre 12.000 giri/min) per sminuzzare e triturare frutta e verdura, i cui pezzetti ridotti a poltiglia, grazie alla forza centrifuga, vengono “sparati” verso un filtro che lascia passare la parte liquida, ovvero il succo.

L’estrattore di succo invece, presenta la cosiddetta “coclea“, ovvero quel componente che ruotando in modo molto lento, con velocità massime di circa 100 giri/min e senza la presenza di lame, riesce a ridurre in poltiglia qualsiasi alimento, estraendone appunto il succo a freddo. Proprio perché non crea calore, un estrattore di succo riesce a preservare tutte le sostanze nutritive presenti nell’alimento. Per questo motivo, sarebbe più consigliabile acquistare un estrattore di succo a freddo piuttosto che una centrifuga.

Una volta nel bicchiere, è possibile capire anche visivamente la differenza tra i succhi ottenuti: più corposo e omogeneo quello derivante dall’estrattore, tendenzialmente stratificato e disomogeneo quello ottenuto invece dalla centrifuga.

2. Tipi di Estrattore di Succo: Verticale e Orizzontale


Il settore propone due differenti tipologie di estrattori di succo: verticale oppure orizzontale. Cerchiamo di capire insieme quali sono le principali differenze tra queste due tipologie.

A. Estrattore di Succo Verticale

Estrattore di Succo Verticale

→ Migliori Estrattori di Succo Verticali

È la tipologia più venduta ed è utile per lavorare frutta e verdura anche dura, ma non eccessivamente fibrosa. Ciò non significa che non sia capace di trattare quest’ultimo genere, ma richiede alcune accortezze per evitare che le troppe fibre possano in qualche modo generare problematiche di funzionamento.

Ideale per la preparazione di succhi ottenibili anche con l’aggiunta di varie tipologia di latte, il prodotto ottenuto non necessita di ulteriori filtrazioni. I tempi di preparazione sono tendenzialmente più veloci grazie soprattutto ad una tramoggia di carico geometricamente migliore e più grande, in grado di accogliere pezzi dimensionalmente maggiori di frutta e verdura.

Ideale poi per i classici vegetali purché non presentino troppe foglie (ottimo per mela, pera, agrumi, ananas, carota, cetriolo, pomodoro, ecc.). Il succo ottenuto è più ricco dal punto di vista della consistenza, grazie alla presenza di maggiore polpa e l’estrattore appare mediamente più compatto come dimensioni, anche se presenta uno sviluppo maggiore in altezza, dovuto al posizionamento verticale della coclea di estrazione.

Per sopperire alla difficoltà di processo con gli eccessi di fibra, è necessario alternare l’alimentazione della bocca di carico immettendo in maniera alternata gli ingredienti fibrosi e non fibrosi. In cucina è probabilmente la tipologia di estrattore più pratico e comodo da utilizzare.

B. Estrattore di Succo Orizzontale

Estrattore di Succo Orizzontale

→ Migliori Estrattori di Succo Orizzontali

È idoneo per chi predilige la verdura, gli ortaggi a foglia e quelli contenenti molte fibre. Il rischio di intasamento del filtro è minore rispetto alla tipologia verticale. La coclea orizzontale favorisce infatti il processo di radici, erbe e alimenti differenti, conferendo una certa multifunzionalità all’apparecchio.

Si ottiene un succo dotato di minor corposità, ma l’estrattore è più ingombrante e dal design meno accattivante, anche se più sofisticato nel funzionamento. Il mercato ne propone sempre meno, favorendo la tipologia verticale poiché meno ingombrante, più semplice e anche meno costoso.

Tra gli estrattori orizzontali vi sono anche quelli con coclee a doppio albero: più costosi e professionali, più ingombranti e che richiedono un utilizzo leggermente diverso dagli altri, in quanto gli ingredienti vanno spinti, non essendo sufficiente immetterli nella tramoggia di carico.

3. Dimensioni e Peso


Considerate lo spazio a disposizione all’interno della vostra cucina prima di acquistare un estrattore di succo, le cui dimensioni oscillano mediamente tra 15 x 30 cm e 35 x 40 cm. Per il genere di elettrodomestico che è, l’acquisto ha senso se lo strumento viene utilizzato con continuità e per questo deve essere posizionato in una zona di facile accesso.

Verificate che il modello sul quale siete orientati sia compatibile con gli spazi che avete a disposizione, in modo che possiate collocarlo in un posto pratico e agevole.

Una seconda importante indicazione deriva dal peso. I modelli più semplici ed economici sono abbastanza leggeri, mentre quelli di fascia più alta possono arrivare fino a 6 kg. Non solo dovete verificare che la mensola o il ripiano dove volete riporre l’estrattore regga il suo peso, ma più questo sarà pesante, più è necessario trovare una collocazione fissa per evitare di spostarlo con una certa frequenza.

È inoltre importante analizzare la lunghezza del cavo di alimentazione. Il funzionamento è a corrente e quindi dovete pensare di avere in prossimità della zona di posizionamento, una presa elettrica, altrimenti dovrete munirvi di una prolunga.

4. Il Motore: Potenza e Numero di Giri


Trattandosi di spremitura a freddo, è importante definire il numero di giri del motore e la sua potenza.

Il sistema di rotazione è uno degli aspetti più importanti per l’estrattore di succo, dato che da esso dipende spesso la qualità del succo estratto, la quantità e la sua consistenza. Più gira lento e meglio è.

I modelli migliori sono quelli che hanno un regime di rotazione tra i 40 e i 50 giri al minuto, mentre modelli più economici si attestano a circa 80 giri al minuto. Ciò non vuol dire che con quest’ultima soluzione non si ottenga comunque un succo di frutta valido. Spesso è importante trovare un compromesso qualora vogliate limitare il budget di spesa.

La potenza del motore, invece, è un dato altrettanto importante dato che offre indicazioni sullo “sforzo” che l’apparecchio richiede per estrarre il succo. Più la potenza è elevata, più agevole sarà il processo di estrazione. Inoltre un motore più potente permetterà un utilizzo continuato dell’apparecchio ma un maggior consumo di corrente.

5. Materiali Utilizzati


La qualità dei materiali impiegati per la costruzione di un estrattore di succo, è in grado di incidere notevolmente sul prezzo finale dell’apparecchio. Coclea, Filtro, Caraffa e Corpo-macchina: sono questi i quattro componenti principali di cui si apprezza maggiormente la qualità costruttiva.

Acciaio inossidabile e materiali termoplastici duri e molto tecnici si contendono la costruzione di filtro, coclea e scocca della macchina. Prima di acquistare un estrattore di succo a freddo, verificate che tutti i componenti siano privi di sostanze nocive, di solito trovate la dicitura BPA free.

Cosa significa BPA free in un estrattore di succo? Significa che l’estrattore di succo è stato realizzato senza il Bisfenolo di Tipo A, ovvero un composto organico (solitamente utilizzato per la produzione di prodotti plastici) che da qualche anno è stato dimostrato essere responsabile di diversi disturbi all’organismo (come problemi cardiaci, tumori, disturbi dell’attenzione e iperattività). Diffidate quindi da prodotti che non prevedono la chiara specifica di tali caratteristiche dei materiali.

Gli estrattori a doppio albero orizzontale invece, sono spesso costruiti in acciaio chirurgico, molto più costoso rispetto al classico inox.

Per quanto riguarda la caraffa infine, solitamente viene proposta in plastica trasparente oppure in vetro. La seconda soluzione riguarda la fascia più alta di mercato.

6. I Filtri forniti in dotazione


La qualità e la consistenza del succo di frutta dipendono proprio dal filtro. Solitamente un estrattore viene fornito con due tipi diversi di filtri: uno a maglia fine e l’altro a trama più grossa, utile maggiormente per creme, marmellate, passati di verdura.

I filtri possono essere in acciaio inossidabile oppure in uno speciale materiale termoplastico molto resistente, impassibile all’ossidazione e per certi versi migliore, anche perché richiede una manutenzione minore (Ulterm oppure Tritan).

La frutta viene spinta dalla coclea verso il filtro, dal quale passa la parte liquida e viene trattenuta quella più fibrosa. Il filtro deve essere smontabile e lavabile.

7. La Bocca di Carico o Tramoggia


La bocca di carico, definita anche tramoggia, è un elemento importante dell’elettrodomestico. Infatti è la parte che ha il compito di accogliere la frutta scelta per la lavorazione e fare in modo che poi cada nella zona della coclea.

Avere un imbocco abbastanza largo è importante perché rende l’utilizzo dell’estrattore molto più pratico e agevole, proprio perché permette di inserire all’interno dell’estrattore pezzi di frutta e verdura tagliati più grossolanamente. Questa caratteristica acquisisce molta importanza specialmente se siete alla ricerca di un modello professionale o destinato a ristoranti, bar o alberghi: il riempimento è più rapido e i tempi di caricamento si accorciano sensibilmente.

8. Altre Caratteristiche di un Estrattore di Succo


Facilità di manutenzione: la pulizia è importante per garantire la durata e il buon funzionamento dell’apparecchio. Alcuni modelli presentano una procedura più complessa rispetto ad altri e per molti questo potrebbe rappresentare un problema per mancanza di tempo. Meglio dunque optare per modelli più semplici.

Rumorosità: dovete prestare attenzione a questa caratteristica perché l’estrazione a freddo richiede un tempo più lungo rispetto ad esempio ad una centrifuga o ad un frullatore. Quindi il tempo di funzionamento (e quindi di rumore) è maggiore. Sicuramente è preferibile optare per un modello più silenzioso, specialmente se intendete utilizzare l’apparecchio in orari particolari.

Dotazione di accessori: la confezione può contenere diversi accessori utili all’impiego del vostro estrattore. Un piccolo libretto con gli ingredienti per produrre alcune bevande salutari, una doppia caraffa, un filtro di ricambio e una spazzola per facilitare le operazioni di pulizia.

9. Il Prezzo di un buon Estrattore di Succo


Per stabilire il prezzo di un estrattore di succo a freddo è necessario considerare alcuni aspetti importanti.

I materiali di costruzione e il motore (con le sue caratteristiche di funzionamento) sono i principali fattori che influenzano il costo di questo elettrodomestico. Tra un modello in plastica e uno in acciaio, tra un motore che consente una rotazione a 40 giri/minuto e un altro che invece trasmette alla coclea un movimento di 80 giri/minuto, si possono avere variazioni anche di diverse centinaia di euro.

I prezzi medi in generale oscillano tra i 250 e i 450 euro, con riferimento ad un estrattore di buona qualità, ma esistono modelli che possono richiedere investimenti maggiori e di molto, specialmente quelli ad uso professionale.

Considerate comunque che i prezzi degli estrattori di succo sono in netto calo rispetto a qualche anno fa, complice il fatto che in questi ultimi anni, il mercato di questo piccolo elettrodomestico è cresciuto di molto.

10. In Conclusione


Per vivere un’alimentazione sana, un buon estrattore di succo è uno strumento ideale, un valido compagno in cucina. Produrre succo di frutta attraverso un processo di “spremitura” a freddo, permette di ottenere una bevanda naturale, genuina e fortemente carica delle sostanze naturali presenti nella frutta e nella verdura utilizzate.

La scelta del prodotto più idoneo alle vostre esigenze non può prescindere dalla qualità dei materiali e dagli utilizzi che intendete fare dell’elettrodomestico: un estrattore a coclea verticale il più delle volte rappresenta la soluzione migliore sia dal punto di vista pratico che economico.

Prima di acquistare l’estrattore di succo, ricordate inoltre di individuare la dicitura “BPA free” che come abbiamo già spiegato, sta ad indicare l’assenza di Bisfenolo di tipo A.

Ricordate infine che è sempre migliore una rotazione lenta della coclea: se siete indecisi, a parità di gran parte delle caratteristiche, è meglio preferire il modello che presenta il regime di rotazione più basso, facendo comunque riferimento all’affidabilità del marchio.

Ultimi modelli Recensiti

Qui sotto trovate gli ultimi modelli di Estrattore di Succo che abbiamo recensito. Per vedere la lista completa di tutti i modelli che abbiamo confrontato, clicca sul seguente link
Estrattore di Succo | tutti i modelli

Domande e Risposte | Sceltaideale.it

Ti Serve Aiuto?

Non sai ancora quale modello di Estrattore di Succo comprare? Se hai bisogno di aiuto per capire quale tipologia acquistare, puoi registrarti al nostro servizio di Domande e Risposte, lo staff di ✓sceltaideale.it ti aiuterà gratuitamente a scegliere il modello più adatto per le tue esigenze.

↑ Torna Su

al Menù Iniziale

↑ Torna Su

alle Offerte Amazon

Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
sceltaideale.it
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type